strategia SEO a Rimini

Strategia SEO a Rimini: come usare GMB.

I principali errori da NON FARE con Google My Business.

Non sempre si può dire che va tutto bene. E così è anche per una strategia SEO a Rimini. Nel nostro ultimo articolo su una landing page locale, abbiamo spiegato come creare una pagina in caso di un’attività locale, nel contesto di un sito ricomprendente diverse attività. Ma quali sono le cose da non fare e che troppo spesso si fanno?

Google My Business e indirizzi fake

Per classificarsi in certe città, è ormai risaputo che sia necessario avere una pagina My Business. Ma veramente pensate di fregare Mr. Google? Le linee guida di Google parlano chiaro: “posizione reale”. Queste informazioni false possono essere individuate da Google o segnalate da concorrenti. In ogni caso si rischia il posizionamento in toto. Google è come Chuck Norris, non perdona. E recuperare posizioni è molto difficile! Quindi se non hai una sede per la tua strategia SEO a Rimini, non inventartene una!

Linee telefoniche condivise.

Fornire un numero di telefono che si connette alla sede della propria attività commerciale il più direttamente possibile e fornire  un sito web che rappresenta la tua posizione aziendale individuale.

Questo significa che se un catena di ristoranti ha diversi locali, affidare ad un solo numero di telefono le prenotazioni per tutti i locali, sarà penalizzante per la SEO.  Quindi, se possibile, meglio utilizzare un numero di telefono locale anziché un numero di assistenza telefonica centrale. Ciò esclude che il numero di telefono di una singola posizione rappresenti più sedi.

Il nome in una strategia SEO a Rimini vincente.

Che cos’è un nome? Quella che chiamiamo “rosa” anche con un altro nome avrebbe il suo profumo. Mr Google probabilmente non ha letto Shakespeare. O non gli è piaciuta la fine di Romeo e Giulietta. Ma se volete fare una corretta strategia SEO a Rimini, utilizzate il nome dell’azienda, non inserite città o parole chiave nel nominativo che registrate su Google My Business.

Il tuo nome dovrebbe rispecchiare il nome reale della tua attività commerciale, utilizzato in modo coerente sul tuo negozio, sul sito web, sulla cancelleria e come noto ai clienti. L’inclusione di informazioni non incluse nella tua ragione sociale non è consentita e potrebbe comportare la sospensione della tua inserzione.

Infrastruttura multi sito.

Come abbiamo già detto nell’articolo su citato, la cosa migliore è quella di creare una landing page locale per ogni sede. Creare siti duplicati e quindi contenuti duplicati non è una buona strategia. Non lo è perché ogni dominio richiede un lavoro. I contenuti sono spesso pochi e duplicarli è penalizzante. E infine si crea confusione per l’utente stesso.

Come abbiamo già detto, a Google non la si fa sotto al naso. Il punto è quello di fare Web Marketing in maniera sera, attraverso una storia da raccontare. Lo storytelling di un’azienda porterà con una strategia SEO a Rimini ben fatta, a un risultato vicente. Che significa brand awareness e brand loyalty. Solo così si può pensare di fare una buona strategia SEO a Rimini.

Segui la nostra storia su Facebook! Oppure iscriviti alla Newsletter!

Vuoi saperne di più? Iscriviti alla nostra newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *