ottimizzazione per i motori di ricerca

Ottimizzazione per i motori di ricerca nel 2018

Come è cambiata l’ottimizzazione per i motori di ricerca dall’inizio del 2018

L’ ottimizzazione per i motori di ricerca è una realtà in continua evoluzione così come lo è il mondo digitale, internet e lo stesso Google, il player chiave del gioco dell’ottimizzazione. L’algoritmo di Google cambia periodicamente e diviene sempre più difficile comprendere quale criterio viene utilizzato. Tuttavia risulta sempre più evidente che nuovi fattori vanno considerati.

Funzionalità delle pagine di ricerca

L’obiettivo dell’ottimizzazione per i motori di ricerca è ovviamente il raggiungimento delle prime posizioni. Non  tuttavia sufficiente, è necessario anche mantenerle. La realtà della SERP si è però complicata in maniera esponenziale. Non mancano media, collegamenti, social media, widget e annunci. L’ottimizzazione sulla base delle parole chiave non basta più. Bisogna essere attivi quindi su più fronti, da Adwords ai social, curando gli snippet, le recensioni, le immagini e i collegamenti.

Gli snippet: vergognosamente ricchi

Ci sono snippet e snippet. Quelli “ordinari” includono tutti gli elementi di uno snippet non ordinario. La differenza sta nella ricchezza e nella precisione dei contenuti. I rich snippet includono recensioni, un’immagine, un titolo più coinciso. Potrebbe sembrare una banalità ma le statistiche dimostrano che i rich snippet sono più efficaci in termini di click.

Velocità di pagina

Siamo la società del consumo tutto e subito. Ne abbiamo già parlato. Le pagine lente comportano altissimi tassi di rimbalzo con conseguenze estremamente negative sul business. Quanto veloce è veloce? Google consiglia un max di 3 secondi.

Rilevanza della pagina

Google persegue il suo intento di fornire l’esperienza migliore per gli utenti. Oltre a proporre quindi siti veloci, siti Web sicuri, Google vuole proporre contenuti pertinenti. La valutazione di un sito riguarderà quindi la pertinenza non l’esatta attinenza alla query del cliente. La valutazione quindi viene fatta per tramite di un indice semantico, basato sulle informazioni provenienti da miliardi di siti web e un numero esponenziale di parole correlate.

E’ tutto? Ovviamente no, l’ottimizzazione per i motori di ricerca è una materia in continua evoluzione e sicuramente sapremo fornirvi nuove informazioni già nel corso delle prossime settimane. Nel frattempo che aspettate? Contattateci quanto prima!!! Per voi un’analisi gratuita del sito e del vostro posizionamento!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *