articolo hamburger menù Soluzionando web agency

Hamburger menù: una moda o un successo?

Quando e perché utilizzare gli hamburger menù

Le mode l’hanno spesso vinta su scelte economicamente e razionalmente più efficienti ed efficaci. Succede anche nel campo del web design, purtroppo. E’ così che si vedono esplodere tendenze grafiche, senza che ai numeri che le caratterizzano corrispondano dei risultati veri. Un trend in questo campo è sicuramente l’utilizzo degli hamburger menù, quell’icona grafica con tre linee che simbolicamente dovrebbe indicare il menù.

Risultati immagini per hamburger menu

Cosa sono gli hamburger menù?

Gli hamburger menù sono costituiti da un’icona, creata dal designer Norm Cox per la Xerox Star. L’icona è appunto costituita nella parte centrale da tre linee che, nell’idea originale, simboleggiavano il menù una volta aperto. L’idea dietro la simbologia era quella di un qualcosa user-friendly, intuitivo e funzionale. In effetti l’utilizzo del simbolo per indicare il menù principale, è una strategia minimalista, che permette di concentrare una importante mole di informazioni senza invadere lo schermo con un menù orizzontale. D’altra parte, quello che emerge è che non sia così intuitivo per le persone agée; che tende a nascondere eccessivamente le informazioni contenute nel sito, che in questa maniera potrebbero perdere appeal per l’utente.

Quando usare gli hamburger menù

E’ piuttosto intuitivo capire che gli hamburger menù possono essere efficacemente utilizzati per le versioni mobile, dove l’ampiezza dello schermo, non consente la visualizzazione completa e fruibile di un menù orizzontale. D’altra parte mobile-first non deve diventare mobile-only e bisogna curare la versione desktop in termini di usabilità. Sul desktop quindi, potrebbe non essere una scelta vincente quella degli hamburger menù, anche se in certi casi, funzionale ad uno scopo. La creività può creare le condizioni necessarie a rendere uno strumento inadeguato, un mezzo necessario al raggiungimento del risultato. E’ il caso di home page nelle quali è la value proposition ad emergere, o un call-to-action button per l’iscrizione alla newsletter per esempio. In questo caso un design più minimalista potrebbe non interferire con il focus della home.

Immagine correlata

Mai dire mai, ma sempre valutare pro e contro.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *