Posts

Curiosità: lo strumento più potente che abbiamo

Esercizi per allenarla – II Parte

Come dicevamo ieri nella prima parte dell’articolo “ Curiosità : lo strumento più potente che abbiamo”, porsi domande e poi trovare soluzioni fantasiose, è il primo passo verso il successo. Porsi domande è un’attitudine spontanea per alcuni, ma i più tendono a perderla crescendo. E’ quindi importante allenare questa pratica. Quindi oggi la seconda parte dei nostri consigli.

Scenari

Impara a pensare per scenari. Cosa succederebbe se togliessimo la tastiera al telefono (touch-screen) o se inventassimo un libro elettronico (Kindle). Registra le idee migliori e i cambiamenti che apportano.

Pensare per moduli

Può sembra un po’ elaborato e fine a sé stesso, ma prova a spezzettare le esperienze che meglio conosci in moduli più piccoli e analizzare la qualità del servizio per esempio, per moduli. Una semplice colazione può essere suddivisa in ordine, preparazione, servizio, degustazione, pagamento. Analizzando le cose meno riuscite è importante provare a pensare come sarebbero migliorabili. E poi cercare di fare un parallelo con le proprie attività, per non commettere un errore conosciuto e per provare ad applicare, mentalmente, la soluzione trovata.

Guardare con occhi nuovi

Trova il tempo di riguardare i negozi retail o on-line che conosci, con occhi nuovi. Chiediti il perché del loro successo, depurando le risposte da tutto il portato di esperienze pregresse. Alcune risposte saranno ovvie, altre ti sorprenderanno. Annota queste “sorprese” e rifletti sulle tue attività.

Adotta un progetto

Visita un sito di crowd-funding per esempio, dove si trovano le idee innovative che cercano mentalmente. Supponi di voler finanziare l’una o l’altra cosa e chiediti perché dovrebbero aver successo. Scrivilo, leggi quell’elenco e prova a vedere se nessuna delle voci è riconducibile al tuo business.

Allo stesso modo prendi un progetto o un oggetto che ha avuto già successo, e chiediti per lo ha avuto. Guarda le recensioni, analizza i trend di mercato, la domanda cui ha risposte e il sentimento popolare che ha appagato. E poi cerca di capire se queste scelte siano applicabili anche al tuo business.

Allenate la curiosità, sarà un pass per ogni situazione.

 

Curiosità: lo strumento più potente che abbiamo

Esercizi per allenarla – I Parte

La curiosità è il motore dell’innovazione e in qualche maniera del successo. La curiosità è innata nei bambini e tende a scemare con l’età adulta perché la società stessa non vede di buon occhio le domande “scomode”.

Cos’è la curiosità?

Ci sono tre tipi di curiosità:

  • quella diversificata che altro non è che la fame di novità
  • quella empatica è l’intenzione di capire gli altri
  • quella epistemica è la nostra ricerca più profonda e più diretta della comprensione. E’ quella che crea le domande e ci pone questioni.

La curiosità ci ispira a pensare in modo creativo per risolvere i problemi. Internet e tecnologie digitali hanno ridotto la forbice fra desiderio e gratificazione, fra domanda e risposta. Questo però tende ad inibire la curiosità epistemica che è il vero motore di crescita. Dovremmo quindi prendercene cura con attenzione, allenarla come fosse un muscolo. Come? Con i nostri esercizi.

Esercizi per stimolare la curiosità

  • Osservare

Passare quindici minuti in un luogo affollato, dove ci sono persone in attesa. Una stazione o un bar. Cercare di dare una descrizione di chi, cosa, come, dove e quando. Stilare un elenco di cosa fanno le persone quando pensano che nessuno le stia guardando e rielaborare successivamente le informazioni.

  • Frustrazione

Cercare di cogliere i momenti di frustrazione di avventori e passanti. Una volta individuata la ragione di tale frustrazione prova ad elaborare una soluzione per essa.

  • Soluzioni

Analizza problematiche comuni o della comunità in cui vivi. Annota le soluzioni utilizzate e prova tu stesso a proporne una o più cercando di fare focus sul valore aggiunto rispetto alle altre soluzioni proposte.

Domani vi daremo qualche altro suggerimento per far volare la vostra curiosità, e la fantasia!