Articoli

marketing mobile Soluzionando

Marketing Mobile B2C: una strategia efficace

3.Utilizza le email ottimizzate per i dispositivi mobili

L’email marketing è uno dei modi più efficaci per comunicare e connettersi con un elenco mirato di utenti che hanno già espresso interesse per la tua attività. Ed è inoltre una parte fondamentale del marketing mobile. Inviando ai clienti una promozione speciale per uno sconto esclusivo o una newsletter che mostri gli ultimi prodotti offerti dal tuo marchio può essere un modo semplice per incoraggiare le vendite, se fatto correttamente.

L’utilizzo di un modello di progettazione auto-adattabile, in modo che l’e-mail venga caricata correttamente su tutti i dispositivi, è essenziale. Il modello di email viene visualizzato correttamente sui dispositivi mobili, è facile da leggere su uno schermo piccolo e ha elementi ottimizzati per il touch screen.

Per mantenere gli utenti coinvolti sul canale di conversione, è essenziale ottimizzare sempre le tue campagne per i dispositivi di piccole dimensioni e dedicare il tempo a testare la funzionalità della tua posta sul tuo dispositivo smartphone.

4.Annunci Iper-mirati

Oltre ai tradizionali annunci di re-targeting, i progressi nella tecnologia di marketing hanno reso la crescita degli annunci iper-mirati molto più pronunciata. Strumenti come Mosaic, che consentono di servire un utente in una posizione precisa, hanno reso questo tipo di funzionalità pubblicitarie un vantaggio incredibilmente prezioso per i B2C che cercano di raggiungere un utente su dispositivi mobili.

Prendi in considerazione, ad esempio, un marchio di e-commerce: con questo tipo di tecnologia puoi facilmente attrarre gli utenti che visitano la vetrina di un concorrente con un coupon speciale o un’offerta esclusiva mentre camminano lungo un corridoio, incoraggiandoli a visitare il tuo sito web per il loro acquisto. Se è prevista una fiera o un evento a cui gli utenti che si adattano al tuo pubblico di destinazione probabilmente parteciperanno, puoi concentrarti su quel luogo specifico per pubblicare solo i contenuti degli annunci.

5.Sito responsive

Un sito responsive è un componente fondamentale per qualsiasi strategia di marketing mobile forte. In generale, l’obiettivo della maggior parte dei canali di marketing è quello di catturare l’interesse degli utenti e guidare tali visitatori sul tuo sito web. Se invii gli utenti a un sito web che non è ottimizzato per il loro dispositivo mobile o tablet, potresti offrire loro una scarsa esperienza utente.

Un sito responsive garantisce che, indipendentemente dal dispositivo da cui gli utenti accedono al tuo sito, lo schermo verrà adattato in modo appropriato alle dimensioni del dispositivo. Ciò significa che non è necessario aumentare o diminuire lo zoom per visualizzare foto, forme di campo ottimizzate per il touch screen, pulsanti facili da selezionare e contenuti facilmente digeribili su uno schermo notevolmente più piccolo di un monitor desktop.

Quindi se stai cercando di facilitare la vendita online, l’esperienza di acquisto del cliente deve essere perfetta.

Segui questi consigli e diventerai esperto di Marketing mobile.

Non hai letto la prima parte dell’articolo ? Cosa aspetti leggila subito
Seguici su Facebook 

marketing mobile Soluzionando

Marketing Mobile B2C: una strategia efficace – 1Pt.

Ecco i 5 elementi per una stategia di Marketing mobile B2C:

La maggior parte degli utenti, in qualsiasi settore, tendono ad utilizzare i dispositivi mobili come primo approccio per ricerche, acquisti, social media ecc.. per questo motivo bisogna diventare esperti nel marketing mobile.

La crescita dell’uso del telefono è stata astronomica negli ultimi anni e, di conseguenza, il marketing deve orientarsi a una mentalità mobile prima di tutto, forse più che mai.

Per i business all’interno del settore B2C, ci sono molte opportunità per attirare efficacemente i potenziali clienti sui dispositivi mobili. Quando crei la tua strategia di marketing mobile considera i seguenti 5 elementi per assicurarti di raggiungere il pubblico giusto, al momento giusto e con i giusti contenuti.

1.Social Media Marketing

In generale, il dispositivo principale utilizzato per accedere alle piattaforme di social media è un dispositivo mobile. Prendi in considerazione Instagram per esempio. Il canale in crescita e incredibilmente popolare è personalizzato per gli utenti che desiderano utilizzare contenuti visivamente interessanti dal proprio smartphone.

Sia Instagram che Facebook offrono opzioni pubblicitarie che facilitano il collegamento con utenti altamente mirati sui loro dispositivi mobili. Le funzionalità sono completamente personalizzabili e puoi scegliere tra dati demografici complessi, inclusi tutti gli aspetti, dalla professione, agli interessi, alla posizione geografica. Questo tipo di opzione di targeting aiuta a garantire che il tuo budget venga speso solo sugli utenti più rilevanti che daranno maggiori probabilità di mostrare interesse per il tuo prodotto e di concludere un acquisto.

Con una crescita dei social media così importante negli ultimi anni, prendere iniziative pubblicitarie che includano piattaforme come Facebook e Instagram è fondamentale per i marchi B2C nell’ambito del marketing mobile.

2.Personalizza il contenuto per dispositivi mobili

Quando sviluppi contenuti per dispositivi mobili, è importante garantire un’esperienza utente ottimale per i tuoi clienti e consumatori. Tutto ciò che interferisce con esso diminuirà il successo e la credibilità della tua azienda agli occhi dei tuoi utenti.

Innanzitutto, il tuo messaggio dev’essere il più conciso possibile. Troppo testo può dissuadere l’utente dalla lettura e dare l’impressione che il contenuto sia difficile da digerire.

Il numero dei caratteri è molto importante, dal momento che gli utenti leggono su schermi che sono più piccoli dei desktop. Usa un carattere di grandi dimensioni in modo che il testo sia leggibile e facile da guardare senza strabismo. Prendi in considerazione l’utilizzo grassetti o corsivi per evidenziare le parole importanti per l’utente.

Inoltre, la velocità del caricamento del tuo sito è importantissimo, specialmente quando gli utenti sono in movimento, poiché non aspetteranno di visitare il tuo sito se non possono accedervi rapidamente. Per le pagine ad alto contenuto, le immagini sono utili per suddividere il testo. In presenza di immagini nella pagina il modo migliore per mantenere il tuo sito ”leggero” e quindi veloce è quello di  ottimizzare le immagini. Assicurti che le dimensioni del file dell’immagine siano ridotte aiuterà a risolvere i problemi di velocità del sito.

Continua a leggere la seconda parte dell’articolo.
Seguici su Facebook, Twitter e Linkedin

ottimizzazione per mobile

Ottimizzazione per mobile: un Must!

4 Buoni motivi per ottimizzare il vostro sito web per i telefoni cellulari e tablet

Una questione fondamentale che la maggior parte degli imprenditori deve affrontare è se creare un sito web ottimizzato per i dispositivi mobili o l’ottimizzazione per mobile di un sito esistente. Abbiamo già parlato di questo argomento dal punto di vista del web design. Ma se ancora ti stai chiedendo perché è necessario, ecco 4 motivi per cui il tuo sito web dovrebbe essere ottimizzato per i dispositivi mobili.

1. Un solo design per essere user friendly su qualsiasi supporto

Le persone navigano nel Web in qualsiasi momento, e lo fanno sempre di più dal proprio smartphone. Un sito web non adatto ai dispositivi mobili può spingere gli utenti a rinunciare e cercare un altro sito più semplice da esplorare. Pertanto, i siti Web stanno creando design reattivi, per essere disponibili in qualsiasi momento e con qualsiasi gadget (telefoni cellulari, tablet).

2. Navigazione più semplice

Nel momento in cui un sito web viene sfogliato da un dispositivo mobile o tablet, passa da un progetto standard a una configurazione verticale, offrendo una visualizzazione diversa di contenuti e immagini. Il Responsive Website Design (RWD) controlla la pagina web per adattarsi correttamente allo schermo del gadget utilizzato, contraendo le immagini e le dimensioni del contenuto piuttosto che mantenendo una struttura costante.

Di conseguenza, questa regolazione programmata migliora la navigazione fornendo un metodo meno impegnativo per la consultazione del sito.

3. Un sito web ottimizzato per i dispositivi mobili aumenta le vendite.

Mentre il commercio si sta già spostando sempre più verso il web, un numero sempre crescente di clienti utilizza proprio i telefoni cellulari per acquistare prodotti sul web.  Quindi non è più nemmeno da chiedersi se sia il caso o meno di farlo. E’ un must! Questo aggiornamento, come specificato in precedenza, migliorerà l’esperienza dell’utente, creando porte aperte per la conclusione di un affare online.

4. L’ottimizzazione per mobile fa punteggio nel ranking di Google.

Google identifica se un sito web è mobile friendly e lo favorisce quando visualizza i risultati di ricerca. Pertanto, tutti i siti Web si impegnano nella SEO per essere visualizzati nei primi risultati di una ricerca su Google ma l’ottimizzazione per mobile è comunque molto importante.

In conclusione, i servizi di web design reattivo migliorano l’esecuzione di una pagina web mobile e l’esperienza dell’utente su molti gadget e schermi. Inoltre, come osservato e anticipato, l’ingresso web mobile è in ascesa, quindi imposta il tuo sito web ottimizzato per i dispositivi mobili e ottieni un vantaggio rispetto alla concorrenza.

Vuoi saperne di più? Iscriviti alla nostra newsletter

Ottimizzare campagne e-commerce soluzionado

Ottimizzare campagne e-commerce: come fare?

Suggerimenti per ottimizzare campagne e-commerce a partire da pochi parametri di rendimento

Investire in un progetto di e-commerce è sicuramente un passo importante e se ben strutturato, redditizio. Ma come strutturarlo e come ottimizzare campagne e-commerce? E’ necessario focalizzarsi sul ROI (Return On Investments). Saperlo calcolare aiuterà a scegliere dove e come investire i propri sforzi. Vi ripotiamo cinque suggerimenti per farlo.

Conversioni assistite: analizzale a livello di parola chiave e annuncio.

Una conversione assistita si verifica quando un utente, ingaggiato tramite annuncio per esempio, arriva sul sito, si sposta su un altro sito, per esempio per paragonare i prezzi e infine torna sul tuo sito e acquista. Individuare quali keyword e quali annunci conducono a conversioni assistite ti permette di riprodurre quel modello per aumentare il numero di acquisti di questo tipo.

Tagga come non ci fosse un domani

Tag di ogni tipo, campagne, fonti, media e parole chiave. Utilizzando più tag possibili, è possibile eseguire un’analisi più approfondita su ciò che attiva le conversioni assistite. I tag consentono di vedere su cosa esattamente l’utente ha fatto clic, sia che sia un annuncio che ha portato alla nostra pagina di prodotto, al contatto o ad altra pagina.

ROI: 2 e 1

Il ROI 1 si focalizza sulle vendite dirette, quelle che si realizzano subito dopo il click. Questo non sempre accade. Il ORI 2 include anche le conversioni assistite appunto. Ottimizzare prima per il ROI 2, attraverso i passaggi sopra, permette di affrontare il ROI 1 in un secondo momento. Entrambi alla fine dovrebbero risultare positivi.

Il ritorno sulla spesa pubblicitaria

Valutare qual è il ritorno sulla spesa pubblicitaria, ti permette di prendere delle decisioni sugli investimenti da effettuare, i canali e gli strumenti. In generale più si investe in questo senso e maggiori saranno i ricavi.

API e automazione

I rapporti di API e di automazione consentono di vedere cosa succede nelle campagne in tempo reale. Questi rapporti consentono inoltre di confrontare i risultati complessivi rispetto a segmenti di tempo (ultima settimana o mese di risultati). Ciò consente di vedere se i CPA sono aumentati o diminuiti.

Seguendo questi passaggi sarà possibile ottimizzare campagne e-commerce e ottenere risultati sui singoli parametri e sui ricavi in generale.