Posts

Successo: le cinque parole chiave

Il successo non è mai casuale, come non lo sono le azioni e l’atteggiamento delle persone di successo.

Intraprendenza.

Il successo passa attraverso il cambiamento. Ma perché il cambiamento sia sinonimo di successo, la parola chiave è intraprendenza: spostarsi dalle modalità di reclutamento tradizionali a modalità meno convenzionali, come costruirsi una rete o un network. Passare da un percorso di carriera lineare a un approccio più creativo per creare nuove opportunità. Intraprendenza, prendere in mano le redini e scegliere di affrontare qualche rischio.

Resilienza.

Essere resilienti, ne parlano tutti oggi. Ma in quale accezione? Quando si decide di cambiare, allontanarsi da un percorso già segnato spesso lo si fa per valori personali e priorità che non sempre gli altri possono vedere e comprendere. Essere resilienti significa non lasciarsi influenzare dalle critiche che potrebbero arrivare dall’esterno, essere aperto al dialogo e all’ascolto ma affrontare con fermezza le opinioni di parenti, amici e colleghi.

Attitudine

Cambiare non è per deboli del cuore. Richiede dedizione e impegno. Significa continuare, insistere anche quando sembra tutte le opzioni siano state esaurite. Fare una telefonata in più, andare ad un altro evento dove poter fare networking o candidandosi a una posizione in più. La motivazione è spesso ciò che fa la differenza, richiede impegno e soprattutto concentrazione. Bisogna aver chiara la meta e tenerla sempre bene a mente soprattutto per affrontare e superare velocemente i momenti di difficoltà.

Pazienza.

Intraprendenza e attitudine non vanno confuse con l’impazienza. Il cambiamento richiede tempo, potrebbe essere necessaria una fase di transizione, faticosa e impegnativa. Potrebbe essere necessario seguire dei corsi professionalizzanti mentre si sostiene già l’onere di un lavoro a tempo pieno o mantenere un lavoro secondario per compensare i bassi rendimenti nel breve periodo del progetto in fase di costruzione. Essere realistici sul tempo necessario è fondamentale per cadere in frustrazione.

Coraggio.

Iniziare qualcosa di nuovo comporta quasi sempre una componente di rischio. Lasciare il percorso battuto e conosciuto per qualcosa che non si conosce e non si è certi sarà meglio dello stato dell’arte, richiede coraggio. Giocare al sicuro è più facile ma meno redditizio sul lungo periodo. Quindi, per aver successo, a un certo punto, bisogna aver coraggio e saltare. D’altronde il primo più grande successo di un bambino è imparare a camminare, ma può riuscire se non perdendo l’equilibrio per protrarsi in avanti.